Portière: Mai

Ateliers dei Gobelins, XVII secolo - Museo dei Gobelins

La prima apparizione degli arazzi in stile “grottesco” risale al 1520. A partire da questa data rimarranno in voga fino alla fine del XVII secolo. Sono ispirati agli affreschi e agli ornamenti murali scoperti durante gli scavi archeologici della Roma antica. Il loro nome deriva appunto dalla parola “grotte” con cui gli artisti indicavano gli scavi. Una serie di dodici arazzi, che rappresentavano i dodici mesi dell’anno, furono eseguiti per il castello di Meudon. Qui è rappresentato il mese di maggio simboleggiato da Apollo.

R 660 Portière: Mai - cm 246 x 65 (97” x 26”)

In Evidenza

Verdure à grands ramages

Verdure à grands ramages
Ateliers di Grammont, inizio del XVII secolo - Kunsthistorisches Museum, Vienna

Versailles

Versailles
XVII secolo - Museo di Pau

Suzanne et les vieillards

Suzanne et les vieillards
XVI secolo - Museo Marmottan, Parigi

L’hiver

L’hiver
XVII secolo - Museo di Pau

LA NOSTRA NEWSLETTER

Resta informato sulle nostre offerte ed iniziative
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK